COME SI PREVIENE

Ricerche di pedagogia sperimentale condotte dalla dott.ssa Alessandra Venturelli nell’arco di circa 20 anni su centinaia di alunni in diverse scuole dell’infanzia e primarie italiane hanno dimostrato che è possibile prevenire le difficoltà grafo-motorie e forme lievi o medie di disgrafie, attraverso una didattica specifica del gesto grafico.

Tale insegnamento può essere facilmente inserito nell’ambito della normale programmazione didattica già a partire dall’ultimo anno di asilo nido, per tutto il corso della scuola dell’infanzia e nei primi anni di scuola primaria, in una logica di continuità, inserendosi a pieno titolo nel curricolo scolastico, in quanto si tratta di un metodo vero e proprio, Il Metodo Venturelli®, messo a punto nel corso di studi sperimentali ventennali.

I principali vantaggi dell’applicazione del metodo sono:

  • maggiore efficacia per gli alunni che hanno livelli di partenza più bassi;
  • benefici evidenti a tutti i bambini indipendentemente dalle loro capacità iniziali, in quanto si tratta di apprendimenti non spontanei che richiedono uno specifico insegnamento;
  • tendenza a far progredire gli alunni sulla base dei loro bisogni, portandoli ad analoghi livelli finali;
  • migliore preparazione a tutti gli apprendimenti scolastici, particolarmente se legati all’espressione scritta;
  • rafforzamento dell’autostima e della motivazione scolastica.
Share This